XIV Advanced Course in Visual Arts - Yona Friedman

 

2008

During the workshop#1; photo: Luca Bianco During the workshop#2; photo: Luca Bianco During the workshop#3; photo: Luca Bianco During the workshop#4; photo: Luca Bianco During the workshop#5; photo: Luca Bianco

1 - 23 luglio 2008

XIV Corso Superiore di Arti Visive
Public Improvisations


Visiting Professor
Yona Friedman

Direttore
Annie Ratti
Curatori
Luca Cerizza
Anna Daneri
Cesare Pietroiusti
Coordinamento
Anna Daneri
Caterina Riva


"L'arte può essere considerata come un'espressione dell'individuo in relazione con la comunità, ed è sempre indirizzata a qualcuno. Un'opera d'arte trasmette un messaggio, senza includere i codici per la sua comprensione. Il messaggio potrebbe essere anche solo per l'artista. Tutti hanno qualcosa da trasmettere, quindi siamo tutti potenziali artisti. Non esiste un oggetto che non possa essere considerato opera. Dobbiamo aiutare chiunque senta il bisogno di diventare artista a trovare un codice tecnicamente semplice per il proprio messaggio e questi codici hanno la caratteristica di essere improvvisati.
L'arte inizia con l'improvvisazione così come l'intelligenza. Durante il seminario Public Improvisations esploreremo l’improvvisazione, le tecniche semplici, che non necessitano istruzioni, disegni o piani complicati, perché l’arte, per essere accessibile al pubblico generale, deve utilizzare tecniche semplici, facili da adottare. L'arte pubblica improvvisata può essere esplorata ovunque negli spazi pubblici: nelle strade, nei boschi, in un atrio, sul lago. Il luogo stesso è parte dell'opera d'arte " (Yona Friedman)

1 - 23 July 2008

XIV Advanced Course in Visual Arts
Public Improvisations


Visiting Professor
Yona Friedman

Director
Annie Ratti
Curators
Luca Cerizza
Anna Daneri
Cesare Pietroiusti
Coordinators
Anna Daneri
Caterina Riva


“Art can be considered as one of the expressions of the individual related to a community. Art is always addressed to somebody. A work of art carries a message, but does not include the codes with the help of which the
message could be understood. The message can be also for the artist exclusively. Everybody has something to send as a message. Thus everybody is a potential artist. There is no object that cannot be looked on as an artwork. We have to facilitate for everybody who feels the need to become an artist, to find a code technically simple to use for his/her message. Such codes have the characteristic to be improvised. Art begins with improvisation, intelligence too. In the Public Improvisations seminar we will explore improvisation, simple techniques, not needing complicated instructions or drawings, plans. For being accessible to a general public, art has to employ simple techniques, easy to implement. Improvised public art can be explored anywhere in public spaces: in streets, in woods, in a hall, on a lake. The site itself is part of the work of art.” (Yona Friedman)