Seta. Il Novecento a Como

Mostra

16 Maggio 2001 / 16 May 2001

Sala dedicata agli albori del Novecento comasco Gli anni Trenta La produzione negli anni del fascismo Le seterie comasche degli anni Cinquanta Disegni e prove di stampa di Emilio Pucci Abiti di Ken Scott realizzati con tessuti comaschi Gli anni Sessanta e Settanta Modello di Gian Franco Ferrè a achiusura della mostra La copertina del catalogo

Scopo della mostra era illustrare il risultato di tre anni di ricerca condotta dal Museo Studio del Tessuto nell’ambito degli archivi dell’industria serica comasca che per la prima volta venivano aperti agli storici.

Nelle sale di Villa Olmo sono stati esposti non solo tessuti, ma anche abiti e accessori dei più famosi couturiers, dipinti, fotografie e schizzi preparatori. Un vasto e diversificato apparato documentario nel quale il tessuto e l'abito diventavano chiave di lettura dell’atmosfera culturale e delle correnti artistiche che hanno scandito il Novecento.

Mostra e catalogo a cura di Chiara Buss

Progetto allestimento di Luigi Caccia Dominioni

The purpose of this exhibition was to describe the history of the Como textile cluster from the very origin to the end of the XX century, by exhibiting three-years of research carried out by Museo Studio del Tessuto in the Como silk industry archives that for the first time in history were opened to the scrutiny of historians.
Not only did the halls of Villa Olmo house the display of fabrics, but also dresses and accessories made by the most famous couturiers, as well as paintings, photographs and preliminary sketches. The broad and diverse documentary apparatus turns fabrics and the exhibited dresses into a key to interpret the cultural mood and the art movements that set the pace to the XX century.

Exhibition and catalogue curated by Chiara Buss

Project set up by Luigi Caccia Dominioni