Velluti

Mostra

01 Ottobre 1997 / 01 October 1997

La mostra si proponeva di raccontare e illustrare il velluto, la più preziosa delle sete operate, sia per quantità di materiale impiegato che per difficoltà di lavorazione, attraverso l’esposizione di reperti che ne esemplificavano la sua produzione dal XV secolo fino ai primi del Novecento.

Un percorso cronologico illustrava le diverse valenze simboliche di questo tessuto nell’arco di sei secoli: status-symbol quando vestiva indifferentemente case e persone (XV-XVI secolo); opulenza economica tra XVII e XVIII secolo; emblema del revival storico nel secondo Ottocento; simbolo della ricerca tecnologica nel primo trentennio del Novecento.

Mostra e catalogo a cura di Chiara Buss

Progetto allestimento di Luigi Caccia Dominioni

 The purpose of the exhibition was to tell and describe velvet, the most precious of all worked silk in terms of material used and complexity of the manufacturing process, through the exhibition of samples that give an idea of how velvet was produced from the XV century to the early XX century.
This chronological overview showed the different symbolic values of this fabric throughout a time frame of six centuries: a status-symbol when it was used for homes and people alike (XV-XVI century); financial wealth between the XVII and XVIII century; the emblem of historical revival in the second half of the XIX century; symbol of technology research in the first thirty years of the XX century.

Exhibition and catalogue curated by Chiara Buss

Project set up by Luigi Caccia Dominioni