Ratti and Paisley

Mostra

08 Aprile 1995 / 08 April 1995

La prima esposizione degli scialli cachemire della collezione, nel 1985 nella sede della Fondazione in Lungo Lario Trento 9 a Como Gli scialli della collezione Ratti esposti al Fashion Institute of Technology di New York nel 1987 La mostra viene portata al Bunka Gakuen Institute di Tokyo nel 1987 L'esposizione degli scialli della collezione Ratti nella sala della Balla del Castello Sforzesco di Milano nel 1988 La mostra degli scialli della collezione Ratti a San Francesco, Como, nel 1995 Foto di insieme dell'allestimento Foto di insieme dell'allestimento Presentazione di tessuti contemporanei ispirati agli scialli cachemire

La collezione di antichi scialli cachemire indiani e europei di Antonio Ratti è stata oggetto di varie mostre nel corso degli anni. In ognuna delle occasioni sono stati esposti gli esemplari più belli della raccolta, accompagnati da disegni preparatori e materiale di confronto. In ogni mostra erano presenti anche i tessuti stampati che l'industriale comasco creò ispirandosi ai tipici motivi degli scialli, a testimonianza di quanto la creatività contemporanea sia debitrice al passato.

La prima esposizione, in cui vennero presentati solo gli scialli antichi, ebbe luogo nel 1985, ospitata nella palazzina di Lungo Lario Trento 9 a Como in occasione dell'inaugurazione della Fondazione.

Successivamente la raccolta, accompagnata da tessuti contemporanei, venne presentata nel 1986 al Fashion Institute of Technology di New York e nell'anno successivo anno al Bunka Gakuen Institute di Tokyo. Nel 1988 la mostra fu ospitata a Milano, nella Sala della Balla del Castello Sforzesco. Infine, nel 1995 fu riproposta a Como, nella cornice dell'ex Chiesa di S.Francesco, ora divenuta Centro culturale Antonio Ratti.

Pubblicazione a cura di Monique Lévi-Strauss

Progetto allestimento mostra New York Charles Pfister

Progetti allestimenti Tokyo, Milano e Como Luigi Caccia Dominioni

Antonio Ratti’s collection of ancient Indian and European cashmere shawls was the subject of many exhibitions over time. For each of the exhibitions the best pieces of the collection were displayed together with preliminary sketches and comparison material. All the exhibitions also featured printed fabrics that the industrialist from Como created taking inspiration from traditional shawl motifs, as testimony of how much contemporary creativity owes to the past.
The first exhibition took place in 1985, in a building in Lungo Lario Trento 9, Como, the first headquarters of the Foundation. Subsequently the collection was exhibited in 1986 at the New York Fashion Institute of Technology and in the following year at the Tokyo Bunka Gakuen Institute. In 1988 the exhibition was held in Milan in the Sala della Balla of Castello Sforzesco. Finally, in 1995 it returned to Como in the frame of the ex-church of S. Francesco, now the Centro culturale Antonio Ratti.

Publication curated by Monique Lévi-Strauss

Proyect set up by Charles Pfister (New York)

Project set up by Luigi Caccia Dominioni (Tokyo, Milan and Como)