La Kunsthalle più bella del mondo VII. From the Eighties until Tomorrow: The French FRACs

24 Febbraio 2011

From the Eighties until Tomorrow: The French FRACs è il settimo appuntamento de La Kunsthalle più bella del mondo e si terrà giovedì 24 febbraio 2011 alle ore 18.

Intervengono: Nicolas Bourriaud, Paris (Keynote speaker); Alain Quemin, Université Paris-Est; Eva González-Sancho, FRAC Bourgogne.
Coordina l'incontro: Andrea Lissoni.

La Francia è un paese che ha dimostrato da molti anni ormai una sensibilità particolare verso l'arte contemporanea a partire da un'azione pubblica su più piani territoriali (locali, regionali, statali) e con l'istituzione di diversi dispositivi dalle forme più particolari (fondi d'acquisizione, centri espositivi, con o senza collezioni, sostegni alla stampa specialistica, periodica o meno, contributi alla formazione e incentivi per gli artisti o le gallerie a insediarsi in zone con assetti urbanistici in via di ridefinizione)
L'incontro, focalizzato principalmente sulle istituzioni artistiche espositive dedicate all'arte contemporanea in Francia a livello regionale, si prefigge di analizzare e di discutere da una parte i loro modelli di funzionamento e, dall'altra, di provare a tracciare un bilancio della loro azione, alla luce delle più recenti trasformazioni che riguardano tanto il sistema dell’arte quanto, soprattutto, la sfera politica, economica, sociale e, evidentemente, culturale.

La Kunsthalle più bella del mondo è un progetto concepito dalla Fondazione Antonio Ratti e dalla Camera di Commercio di Como (nell’ambito dell’iniziativa Laboratorio Como).

24 febbraio 2011, ore 18

Fondazione Antonio Ratti,
Villa Sucota, Via per Cernobbio 19, Como
Info: p.: +39 031 233111
info(at)fondazioneratti.org