Sulle rive del lago

04 Novembre 2011

Thomas Houseago, Large Lamp I (Snake Island) (2011)
Thomas Houseago, Large Lamp I (Snake Island) (2011)
Il quattordicesimo incontro del La Kunsthalle più bella del mondo avrà come protagonisti i rappresentanti di tre prestigiosissimi centri dedicati all’arte contemporanea ospitati nella città di Bregenz (Austria), Lugano (Svizzera) e Vassivière (Francia).
Queste tre località sono tutte caratterizzate da un centro urbano di limitate dimensioni, da una fiorente industria turistica e dal trovarsi collocate sulle rive di un lago.
Proprio come Como.

Quali sono le ragioni per cui questi tre piccoli centri hanno potuto dotarsi di infrastrutture tanto autorevoli nel campo dell’arte contemporanea? Qual’è il pubblico particolare a cui queste istituzioni si riferiscono? In quale modo la particolare situazione geografica contribuisce a definire il carattere di questi centri? In quale modo le peculiari architetture dei tre centri (Peter Zumthor a Bregenz, Aldo Rossi a Vassivière, Ivano Gianola a Lugano) contribuiscono al loro successo?

Quale cammino deve essere intrapreso a Como per poter dare vita a un Centro dedicato alle arti contemporanee?

Di questi temi discuteranno:
Rudolf Sagmeister (Kunsthaus Bregenz)
Fédéric Legros (Centre international d’art et du paysage de Vassivière)
Marco Franciolli (Museo Cantonale d'Arte di Lugano)


4 novembre, ore 18

Fondazione Antonio Ratti
Villa Sucota
Via per Cernobbio, 19 - Como

The fourteenth encounter of The most beautiful Kunsthalle in the world will see as protagonists the representatives of three prestigious centres dedicated to contemporary art, hosted in the cities of Bregenz (Austria), Lugano (Switzerland) and Vassivière (France).
These three places are characterised by a low presence of a urban centre, by a flourishing tourism industry and by being located by a lakeside, just like Como.

Which are the reasons that allowed for these three small centres to acquire such relevant infrastructures in the field of contemporary art? What is the public of these institutions? In what way does their peculiar geographical condition contributes to define the character of these centres? In what way does the architecture of the centres (Peter Zumthor at Bregenz, Aldo Rossi at Vassivière and Ivano Gianola at Lugano) contributes for their success?

What way should Como take to be able of giving life to a Centre for the contemporary arts?

Rudolf Sagmeister (Kunsthaus Bregenz)
Fédéric Legros (Centre international d’art et du paysage de Vassivière)
Marco Franciolli (Museo Cantonale d'Arte di Lugano)


November 4th, 6pm

Fondazione Antonio Ratti
Villa Sucota
Via per Cernobbio, 19 - Como