Prorogata l'apertura della mostra John Guida figurinista di moda fra le due guerre

13 Aprile 2012

Per soddisfare le  molte richieste pervenute, è stata prorogata l'apertura della mostra John Guida figurinista di moda fra le due guerre fino al 2 luglio 2012.
La mostra di primavera del Museo Studio del Tessuto è dedicata quest'anno a John Guida (1888-1951), figurinista di moda.
Il museo, grazie alla donazione di Alberto Tagliabue, possiede 34 schizzi a matita e acquarello di modelli datati tra il 1930 e il 1938 che ben rappresentano le tendenze della moda del periodo: linee sottili e affusolate, tagli in sbieco che valorizzano la figura e largo impiego di tessuti stampati.
La storia di John Guida si intreccia strettamente con quella dei Magazzini Coen di Roma, per cui lavorò quasi in esclusiva; a lui spettava la realizzazione dei figurini che accompagnavano i tessuti in vendita. Il negozio oltre alle stoffe offriva anche cartamodelli, abbigliamento sportivo, corredi per bambini, biancheria intima e per la casa.
La collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia-Palazzo Mocenigo Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume, custode di una donazione degli eredi Coen, ha consentito di ottenere il prestito di numerosi documenti quali figurini, cartamodelli, fotografie e la rivista omonima che i Magazzini distribuivano alla loro clientela.
Come di consueto, in mostra accanto ai figurini vi saranno tessuti  italiani e francesi provenienti dalle collezioni del MuST, del Museo didattico della Seta e da archivi storici lariani, quali Braghenti presso Ratti, Mantero e Taroni.
L'esposizione è arricchita inoltre da abiti dell'epoca provenienti da collezioni private, in alcuni casi molto simili ai figurini esposti e dalla proiezione di filmati d'epoca provenienti dall'Archivio Luce di Roma, girati in occasione di sfilate di moda svoltesi nella splendida cornice di Villa d'Este a Cernobbio.
La ricerca su John Guida è stata affidata a Enrica Morini, storica della moda, mentre quella sui tessuti degli anni Trenta è stata svolta dallo staff del Museo Studio del Tessuto.
Luogo
Fondazione Antonio Ratti, Villa Sucota, via per Cernobbio 19, Como

Durata
dal 13 aprile al 28 giugno 2012

Orari apertura
dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00; dalle 14.30 alle 17.30
sabato e domenica dalle 11.00 alle 19.00

Ingresso libero
Visite guidate per gruppi su prenotazione

Informazioni e prenotazioni
031 3384976
e-mail: must@fondazioneratti.org