The cashmere shawls

SC. 14, scialle, India, 1795-1805, lana e seta SC. 48, scialle, Edimburgo, 1825 – 1830, lana e seta SC. 50 Scialle Parigi, disegno di A. Berrus, 1858 – 1859 Seta e lana SC. 101 Scialle Francia, 1835 – 1840 Seta e lana SC. 121 Scialle Francia, 1835 – 1840 Seta e lana SC. 125 Scialle Paisley, 1855 – 1865 Lana SC. 185 Scialle India, 1750 –1800 Lana SC. 203 Scialle Parigi, F. Hèber, 1841 Seta e lana VE. 43 Veste da camera Francia o Gran Bretagna, 1880 – 1915 Lana MS. 110-X-X-12 Disegno per scialle di Antony Berrus

Scialli Cachemire

Il nucleo degli scialli Cachemire comprende più di 270 esemplari databili tra la seconda metà del XVIII e la fine del XIX secolo. La collezione è esemplificativa delle diverse tipologie tecniche e disegnative di questa produzione tessile.
Ben rappresentati sono sia gli scialli indiani dall’armatura spolinata, sia quelli europei ad armatura lanciata. La forma può essere rettangolare con le estremità brevi decorate o quadrata con rosone centrale. La collezione conserva anche qualche esemplare di produzione indiana confezionato a patchwork.
La moda degli scialli si diffuse verso la fine del ‘700 e i primi anni del ‘800; ben adattandosi alle leggere tuniche indossate dalle donne, divennero un accessorio fondamentale nella moda femminile. Per tutto l’800 continuarono ad essere utilizzati fino ad entrare nella quotidianità della vita domestica tanto che spesso vennero riutilizzati e riadattati per la confezione di visite o vesti da casa.
Inoltre l’archivio conserva 4 albums, contenti 634 disegni, realizzati tra il 1859 e 1863 da Antony Berrus, direttore di uno degli studi parigini più famosi di disegni per scialli.

The cachemire shawls

The collection of cashmere shawls includes over 270 pieced that may be dated between the mid-XVIII and the end of the XIX century. The collection provides an overview on the different technical and design techniques of this specific textile production.
Brocade weave Indian shawls are well represented in the collection, as well as European samples with a pointed weave. The shape varies from rectangular with decorated short ends or square with a central rosette. The collection also includes some Indian samples manufactured in a patchwork.
The shawl fashion spread around the mid XVIII century and the early XIX century; shawl well adapt to the light tunics women used to wear and became a key garment in women’s fashion. Throughout the XIX century they remained in fashion until they became part of the daily life, so much that they were often reused or readapted as vests or robes worn in the home.
In addition the archive includes 4 albums containing 634 drawings made between 1859 and 1863 by Antony Berrus, Director of one of the most famous Parisian shawl design company.