The pre-Colombian textiles

AS. 1818 Frammento Perù, cultura Nazca, 200 – 599 d.C. Cotone e lana AS. 1822 Frammento di bordura Perù, cultura Chimù, 900 – 1470 d.C. Cotone e lana AS 1839 Frammento Perù, cultura Chancay, 1200 – 1470 d.C. Cotone e lana AS 1836 Frammento di bordura Perù, cultura Chancay, 1200 – 1470 d.C. Cotone e lana AS 1847 Frammento Perù, cultura Chancay, 1200 – 1470 d.C. Cotone e lana AS. 1849 Borsa Perù, cultura Inca, 1438 – 1532 d.C. Lana AS. 1846 Frammento Perù, cultura Chancay, 1200 – 1470 d.C. Cotone AS. 1850 Frammento  Perù, cultura Chimù, 900 – 1470 d.C. Cotone e lana AS 1843 Frammento Perù, cultura Chancay, 1200 – 1470 d.C. Cotone AS. 1831 Frammento Perù, cultura Ica Chinca, 1100 – 1470 d.C. Cotone

Tessuti precolombiani

Il nucleo dei tessuti precolombiani conta 33 reperti la cui datazione copre un arco temporale di più di mille anni: dal 200 d.C. fino al 1532 anno della caduta dell’impero Inca. Tutti i frammenti provengono dal Perù e sono ascrivibili alle culture Nazca, Huari, Chimù, Ica Chinca, Chancay e Inca.
Realizzati per la maggior parte in cotone (ordito) e lana camelide (trama), sono tessuti con la tecnica dell’intreccio tela e dell’arazzo.
Il gusto per la decorazione segue un’estetica del tutto particolare che prevede una diversa disposizione nello spazio degli schemi compositivi. Gli elementi decorativi sono disegnati in maniera tale che, a seconda del punto di osservazione, possono essere letti in modo diverso; ad esempio, l’immagine stilizzata di un uccello marino capovolgendo la direzione del tessuto appare come un pesce razza.

The pre-Colombian textiles

The group of pre-Colombian textiles counts with 33 exhibits whose dating spans a time frame of over a thousand years: from 200 AD to 1532, the year of the demise of the Inca empire. All the pieces come from Peru and may be attributed to the Nazca, Huari, Chimù, Ica Chinca, Chancay and Inca cultures.
Made for the most part of cotton (warp) and camel wool (weft), the fabrics are woven with the canvas twine and tapestry technique.
The taste for décor follows a very peculiar aesthetic that provides for a different arrangement of the composition patterns in the space. The decorative elements are drawn in such a fashion that, depending of the point of observation, they give a different effect; for instance, the stylized image of a sea bird looks like a manta ray if the one changes the position of the fabric.