Workshop Ratti Tra Artigianalità e Arte

20 Giugno 2014

Tra Artigianalità e Arte è una serie di  workshop aziendali, proposta da FAR a Ratti S.p.A. allo scopo di creare un dialogo tra il mondo manifatturiero e quello dell’arte contemporanea, con l'intento di valorizzare le figure professionali dell’azienda, lavorando attraverso processi partecipativi.
Di volta in volta un artista, ex partecipante al CSAV - Artists Research Laboratory, verrà incaricato di ideare un concept creativo originale e successivamente di condurre l’attività di workshop che coinvolgerà, a turno, un gruppo diverso di dipendenti.
La presenza di un artista/tutor nel contesto aziendale è particolarmente preziosa in quanto la visione dell’artista e il suo modo di creare sono differenti da quelli di un creativo o di un artigiano. Da sempre infatti gli artisti possiedono uno sguardo diverso sulla  contemporaneità, riuscendo a coglierne aspetti nascosti ed inediti: un approccio che, in questo caso, diventa una ricchezza, un modo nuovo di valorizzare il lavoro e le competenze dei professionisti.
Lo scopo dell'esperienza è quello di favorire la crescita individuale e collettiva dei partecipanti creando un’occasione di scambio tra diverse categorie di dipendenti - disegnatori e stampatori - che lavoreranno fianco a fianco come un unico gruppo, occupando gli uni gli spazi lavorativi degli altri.

Nel 2014 è stato svolto il workshop con l'artista Flavio Favellii.

Tra Artigianalità e Arte is a series of workshops conceived by FAR and realized by Ratti S.p.A. The program aims to open an exchange between the manufacturing world and contemporary art; the goal is the enhancement of business' professions trough participative working processes.
An artist, former participant of the CSAV - Artists Research Laboratory, will each time be asked to think an original creative concept and afterwards to guide the workshops' activities with groups of employees.
The presence of an artist/tutor in an industrial context is particularly valuable, as the artist's vision and his/hers way of creating are diverse from the ones of the artisans. Artists have always had a different look on the contemporary, easily understanding the hidden and unconventional aspects of our times: a vision that, in this case, becomes an asset, a new method to value work and expertise of the professionals involved in the workshop.
The aim of the experience is to support individual and collective development, creating a possibility of exchange between different categories of employees - designers and printers - that will work side by side as one single group.

In 2014 took place the workshop guided by artist Flavio Favelli.



Flavio Favelli
La ricerca dell'artista sintetizza innovazione, memoria e tradizione, recuperando la creatività artigianale dell’operare artistico, che si concretizza nella fisicità di luoghi reali, ma al contempo spazi mentali animati dalla memoria.
Le sue opere erano presenti nel Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2013 e sono esposte in numerose gallerie e musei, fra i quali: Fondazione Pescheria - Centro Arti Visive di Pesaro (2010), Museo Marino Marini a Firenze (2009), Galleria S.A.L.E.S. di Roma (2008), Fondazione Sandretto Re Rebaudengo a Torino (2007), la Maison Rouge di Parigi (2007), Museo Pecci di Prato (2005), Project Space 176 a Londra (2005), IIC di Los Angeles (2004), Galleria Maze di Torino (2003).